“Tutti sanno che è più necessaria
la prevenzione della cura,
ma pochi premiano gli atti di prevenzione.”
Nassim Nicholas Taleb

Il Sistema Informativo della Prevenzione (SIP) e Mo.Ri.Ca. - Come i dati si trasformano in informazioni.

Il Sistema Informativo della Prevenzione contiene le informazioni utili a definire lo stato di "salute" di un'impresa sotto il profilo della sicurezza del lavoro. Utilizzare le informazioni per programmare le attività di controllo è la strategia migliore, dopo la formazione, per fare prevenzione.

Prevenire monitorando le informazioni è la strategia a cui Mo.Ri.Ca. pone il più ampio approccio.

 

La Prevenzione si basa essenzialmente sulla "conoscenza". Conoscere i rischi ne permette la valutazione e l'opportunità di ridurli al minimo. Il concetto è applicabile in qualunque campo. Per conoscere occorre raccogliere informazioni puntuali e complete, analizzarle e creare modelli predittivi che aiutino a sviluppare un quadro sempre più preciso della situazione che si vuole osservare.

Il Sistema Informativo della Prevenzione è un contenitore di informazioni che riguardano le imprese, le azioni di controllo e vigilanza, gli adempimenti normativi, le denunce di attività cantieristiche siano esse cantieri edili che rimozione amianto, infortuni, provvedimenti, ecc. Disporre di queste informazioni, permette di avere informazioni utili alla prevenzione se opportunamente analizzate tra loro. Inoltre permette trasparenza dell’attività svolta dalla Pubblica Amministrazione e diventa strumento di analisi e programmazione dell’attività di vigilanza e controllo.

Un Sistema Informativo della Prevenzione informatizzato è sostanzialmente un database nel quale confluiscono informazioni strutturate per essere consultate, estratte, ed eventualmente importate in altri sistemi. Le informazioni presenti non attengono ad una sola area, ma a tutti gli ambiti della prevenzione. Consentono dunque la conoscenza del “profilo preventivo” delle aziende/strutture in essa contenute. Il database della prevenzione si popola attraverso fonti informative che hanno scopi precisi nella raccolta delle informazioni: Camere di Commercio, ASL/ATS, Amministrazioni ed Enti territoriali regionali e nazionali. Il flusso dati verso tale database è dettato da un tracciato record condiviso, dal quale ogni soggetto titolato può estrarre ed elaborare informazioni.

Ad esempio per dar seguito agli obblighi normativi dettati dall'art. 99 DLgs.81/08, in alcune regioni sono stati attivati applicativo WEB, ad accesso pubblico, che permetto la compilazione e inoltro ai Servizi di Prevenzione e Sicurezza del Lavoro delle informazioni obbligatorie di Notifiche Preliminari è stato attivato analogo sistema WEB denominato Ge.Ma. (Gestione manufatti amianto) mediante il quale vengono presentati on line i piani rimozione amianto.